vai al contenuto. vai al menu principale.

Il comune di Vanzone Con San Carlo appartiene a: Regione Piemonte - Provincia del Verbano Cusio Ossola

Collegamenti ai social networks

Seguici su

Torre di Battiggio

Nome Descrizione
Indirizzo Frazione Battiggio
EMail info@comune.vanzoneconsancarlo.vb.it
Apertura Tutto l'anno su prenotazione.
Nei mesi estivi per mostre e altri eventi temporanei.
Tariffe Entrata libera
Servizi - Spazio espositivo disposto su quattro piani;
- Possibilità di richiesta di uno o più piani per riunioni
(max 20/25 persone);
- Presentazioni varie o convegni (max 30/40 persone);
- Possibilità di celebrare matrimoni all'interno o all'aperto. (info nella scheda)
E' una caratteristica della Valle Anzasca. E' costruita in pietre locali squadrate, ed è monumento nazionale.
Non è nota la data e il motivo della costruzione: si può ritenere servisse come rifugio momentaneo a qualche signorotto locale, oppure a deposito sicuro per la conservazione di derrate alimentari da distribuire in valle.
Un'ipotesi potrebbe essere quella di luogo di riscossione di pedaggi, sino al momento in cui venne costruita, nel 1723 la casa Biaggione in luogo adatto e, come il Bianchetti ricava da un manoscritto del 1723, appositamente costruita per questo scopo.
Giovanni Battista Fantonetti, che s'interessa di miniere, nel suo volume del 1836, assicura di aver visto scolpito l'anno 1408 sull'architrave di una finestra della torre di Battiggio, ora rovinata.
Altra tradizione vuole che questa torre fosse il deposito per la conservazione dei tesori della famiglia di Facino Cane, che gestiva miniere, produceva oro e batteva moneta.


Sposarsi alla Torre di Battiggio
--------------------------------------------------------------------------------------------------------

Perchè sposarsi alla Torre di Battiggio?

Il giorno del matrimonio è qualcosa di unico, emozionante.
Celebrarlo a Vanzone con San Carlo, nel cuore della Valle Anzasca, con la Torre di Battiggio come palcoscenico, lo rende ancora più originale e indimenticabile.

La torre, risalente al XV secolo, un tempo forse adibita a luogo di riscossione di pedaggi, oppure a deposito per la conservazione d'oro o generi alimentari, è oggi un vivo luogo di cultura e arte, sede di mostre ed eventi temporanei. Racchiude, insieme alla modernità architettonica dei recenti restauri, tutto il fascino medievale delle pietre locali lavorate, situata nei pressi dei resti dell'attività di lavorazione dell'oro delle Miniere dei Cani, a pochi passi dal Torrente Anza.

Come ci si sposa

Potete celebrare il Vostro matrimonio sia al suo interno, al quarto piano, con circa 30/40 posti a sedere e una vista a 360° nella Valle; oppure all'esterno, direttamente nel prato che la circonda, con il scenografico edificio alle spalle e, di fianco, i pilastri in pietra a secco del canale d'acqua per il funzionamento delle macine dei vecchi stabilimenti minerari.

Il periodo migliore

La Torre non è provvista di riscaldamento, pertanto suggeriamo di pensare il vostro matrimonio nel periodo dell'anno tra aprile e settembre.

I documenti necessari
  • Atto di delega che rilascia il Comune dove si effettuano le pubblicazioni di matrimonio;

  • Fotocopia carta di identità dei due testimoni (un testimone per Sposo);

  • Fotocopia carta di identità degli Sposi;

  • Dichiarazione verbale indicante la scelta tra comunione o separazione dei beni.

Tariffe

La cerimonia non comporta nessuna spesa per i richiedenti, in via sperimentale e in attesa di un successivo provvedimento che stabilisca eventuali tariffe.

Link